FLIRT Hâ‚‚

FUTURO PULITO SU ROTAIA: IL FLIRT Hâ‚‚

Il trasporto su rotaia è la soluzione di mobilità più sostenibile, grazie al suo basso consumo energetico per passeggero-chilometro. In particolare, la propulsione elettrica attraverso la linea aerea è molto efficiente e consente un funzionamento di treni, tram e locomotive senza emissioni. Per le tratte in cui i treni diesel sono ancora in uso, Stadler ha sviluppato il FLIRT Hâ‚‚ a idrogeno.

In precedenza le linee ferroviarie non elettrificate venivano gestite con veicoli diesel. Poiché l’ammodernamento delle linee aeree e delle sottostazioni richiede ingenti investimenti e molto tempo, Stadler ha sviluppato come alternativa dei convertitori di frequenza a emissioni zero. Il FLIRT Hâ‚‚ lo rende possibile grazie alla propulsione elettrica con celle a combustibile a idrogeno come fonte di energia. In questo modo il FLIRT Hâ‚‚ può sostituire i treni diesel sulle linee non elettrificate o parzialmente elettrificate, consentendo così un trasporto passeggeri senza emissioni.

Stadler ha venduto il primo FLIRT Hâ‚‚ negli USA nel 2019, consegnando il primo treno a idrogeno per il trasporto ferroviario di passeggeri americano.

Il funzionamento della vettura si basa in gran parte sui collaudati elettrotreni FLIRT per il funzionamento sotto le linee aeree. Il FLIRT Hâ‚‚ è una struttura leggera in alluminio a un piano e può essere realizzata in composizioni da due a quattro vagoni. Nella produzione in serie, il FLIRT Hâ‚‚, come il FLIRT, può essere adattato in modo flessibile e personalizzato alle esigenze dei clienti e della rete ferroviaria. Il FLIRT Hâ‚‚ è disponibile anche con pantografo e trasformatore, che rende possibile il funzionamento anche sotto la linea aerea.

 

Come funziona un treno a idrogeno?

Il FLIRT Hâ‚‚ è un’automotrice elettrica con celle a combustibile a idrogeno. In essi, l’idrogeno viene convertito in elettricità, che alimenta il treno, carica le batterie di trazione e alimenta anche l’impianto di climatizzazione a bordo, tra le altre cose. Il treno accelera e frena in modo puramente elettrico e l’energia cinetica viene immagazzinata nelle batterie durante la frenata.

L’idrogeno verde viene prodotto dall’acqua mediante elettrolisi. In questo modo, l’elettricità rinnovabile in eccesso può essere immagazzinata chimicamente. Sul treno viene immagazzinata in serbatoi, consentendo di percorrere lunghe distanze senza ricaricare le batterie. La tecnologia all’avanguardia dell’idrogeno sostituirà i treni a diesel sulle tratte brevi e di media lunghezza.

Dati tecnici (Progetto di riferimento: FLIRT H2 per SBCTA)

Range

> 286 miles (460 km)

Maximum Speed

79 mph (127 km/h)

Refuelling time

< 30 mins.

Seats

116


Schliessen